Rossi elettronica

Tel. 051 625 6860

Rossi elettronica impianti
Da oltre 40 anni garantiamo la vostra sicurezza

rilevatori di superficie

I rivelatori di superficie sono formati da due apparati, uno trasmittente e uno ricevente che, posti uno di fronte all'altro, creano una barriera di protezione di dimensioni e sensibilità variabili. I sistemi di ultima generazione permettono di ridurre al minimo l'incidenza degli allarmi indesiderati, con particolare riferimento agli agenti metereologici e ai piccoli animali.

 

- A microonde
due tubi opportunamente pressurizzati sono disposti parallelamente lungo tutto il perimetro da proteggere. Qualunque attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di pressione tra i tubi, che viene registrato ed elaborato per generare situazioni di preallarme o allarme. La sensibilità di ogni impianto può essere tarata ad hoc per la singola installazione.

- A infrarosso
vengono interrati due cavi, uno che trasmette un'onda radio e l'altro che la riceve. Le variazioni di livello del segnale scambiato tra il cavo trasmettitore e il cavo ricevitore vengono analizzate da un elaboratore di segnali che determina se queste variazioni sono dovute a una presenza umana. L'obiettivo è di creare un'area di onde radio a grandezza d'uomo che funga da filo spinato invisibile.

rilevatori volumetrici

I sensori volumetrici garantiscono la sicurezza sia all'esterno che all'interno dei locali da proteggere, rilevando il movimento sfruttando diversi principi fisici:

 

- Rivelatori a microonde
Utilizzano la riflessione di onde elettromagnetiche dei corpi in movimento.

 

- Rivelatori a infrarosso passivo (PIR)
Monitorano l'emissione di energia infrarossa caratteristica dei corpi caldi (uomo).

 

- Rivelatori a doppia tecnologia
Vengono combinate le tecnologie a microonde e PIR.

 

Diverse tecnologie di raffinamento vengono utilizzate per aumentare l'efficacia dei rivelatori (e ridurre i falsi allarmi). In particolare, all'esterno, l'utilizzo delle microonde consente di discriminare gli oggetti che oscillano ma non si spostano, come ad esempio arbusti o rami degli alberi, e che quindi devono essere ignorati. Altre tecnologie permettono di discriminare ed ignorare animali, improvvisi sbalzi di temperatura e riflessi, nonchè di reagire al mascheramento o all'accecamento del dispositivo.

rilevatori interrati

Questi sistemi di rivelazione perimetrale permettono di rilevare intrusi umani, silenziosamente e invisibilmente, ignorando i piccoli animali, volatili ed altri disturbi. Sono da installare sotto il livello del terreno e pertanto sono ideali per applicazioni in cui è richiesto il rispetto dei canoni estetici del luogo (monumenti, musei, abitazioni private). Inoltre sono particolarmente resistenti a interferenze e disturbi provenienti dall'esterno.
Sono presenti sul mercato rivelatori interrati che sfruttano diverse tecnologie:

 

- A differenziale di pressione

Due tubi opportunamente pressurizzati sono disposti parallelamente lungo tutto il perimetro da proteggere. Qualunque attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di pressione tra i tubi, che viene registrato ed elaborato per generare situazioni di preallarme o allarme. La sensibilità di ogni impianto può essere tarata ad hoc per la singola installazione.

- A campo elettromagnetico
Vengono interrati due cavi, uno che trasmette un'onda radio e l'altro che la riceve. Le variazioni di livello del segnale scambiato tra il cavo trasmettitore e il cavo ricevitore vengono analizzate da un elaboratore di segnali che determina se queste variazioni sono dovute a una presenza umana. L'obiettivo è di creare un'area di onde radio a grandezza d'uomo che funga da filo spinato invisibile.

rilevatori su recinzione

Questo tipo di protezione perimetrale viene installato su recinzioni pre-esistenti come reti a maglie sciolte o palizzate, ma può essere utilizzato anche sulla superficie o all'interno di strutture in muratura (soffitti, pareti, muri di cinta). È progettato per rilevare, nel caso di applicazioni esterne, tutti i tentativi d'intrusione tipici di scavalcamento della recinzione, di taglio o sollevamento della rete, mentre nel caso di applicazioni interne segnala tentativi di sfondamento o penetrazione del muro.

 

- A cavo microfonico
Basato sul rilevamento da parte di un cavo microfonico di tutte le sollecitazioni meccaniche prodotte da un tentativo di intrusione. Queste sollecitazioni producono delle deformazioni al cavo microfonico, il quale, per un effetto piezoelettrico, le traduce in segnali elettrici che vengono processati da un analizzatore con lo scopo di ridurre al minimo i falsi allarmi

Richiedi una consulenza

* Campi obbligatori

I nostri RECAPITI

Rossi Elettronica Impianti

San Lazzaro Di Savena (BO) - Italia

Via Cicogna, 71 - 40068

Tel.  +39 051 6256860

Fax. +39 051 4998245

Mail: info@rossielettronicaimpianti.com

contatti
Share by: